Museo Galileo
english
Museo Virtuale
Sezione di Sala V
 Portolani e atlanti nautici

I portolani di Bartolomeu Velho († 1568) e Lopo Homem (XVI secolo) sono parte del materiale cartografico, soprattutto portoghese, che Cosimo I de' Medici (1519-1574) iniziò a raccogliere per sostenere i propri progetti di espansione transoceanica. Nel 1592 Ferdinando I fondò a Livorno un'officina cartografica al servizio della marina stefaniana, dalla quale uscirono splendidi atlanti nautici firmati da Giovanni Oliva (XVI-XVII secolo) e Giovanni Battista Cavallini (XVII secolo).

Oggetti
Atlante nautico, Anonimo (facsimile)

Atlante nautico, Anonimo (facsimile)

Firenze, Museo Galileo, MED GF028
Autore sconosciuto, originale dopo il 1670 / facsimile 2010

Atlante nautico, Giovanni Oliva (facsimile)

Atlante nautico, Giovanni Oliva (facsimile)

Firenze, Museo Galileo, MED GF032
Giovanni Oliva, originale 1616 / facsimile 2010

Carte nautiche

Carte nautiche

Dep. ABA, Firenze
Bartolomeu Velho, 1561

Planisfero (facsimile)

Planisfero (facsimile)

Inv. 946
Lopo Homem, Lisbona, 1554

Contesto
Persone correlate